"Per me il Blog è un modo per poter comunicare direttamente con voi, clienti e amici o semplici curiosi, per condividere il mio pensiero e poter avere un dialogo costruttivo per migliorarmi."

Cerca
  • Apache

Aggiornato il: 24 mag 2019

Springer, BadBoy, GreyGost, 1340... chi conosce le Harley sa cosa significano queste parole. Queste e altre simili che popolano la cronaca del marchio di motociclette probabilmente più famoso e prestigioso del pianeta.

Scout, Chief, Chieftain. INDIAN questo perfetto CONOSCIUTO

Lontano da noi, ma mai cosi vicino, Specialmente oggi NUOVA incarnazione dell' AMERICA.

L'evoluzione e il progresso sono valori desiderabili, non c'è dubbio. Il mondo migliora grazie a essi.

Tuttavia esistono ambiti in cui non serve. NOI abbiamo bisogno di certezze, di sogni che non si spengono MAI ci affidiamo ad un ricordo ed una realtà. Non chiedetemi chi ha ragione, l’importante che noi assaporiamo quella poca, pochissima liberta che ci rimane, e guai a chi vuole strumentalizzarci imponendo Marketing oramai di bassa lega.

INDIAN e HARLEY siete avvisate!

Noi abbiamo sposato un diritto: il diritto di essere liberi. E consacriamo questo diritto unendoci con lo strumento che ci dona questa libertà: una Harley o una INDIAN, loro hanno bisogno di noi almeno quanto noi abbiamo bisogno di loro..

La curiamo in tutti i particolari, dalla meccanica all'estetica. Aria, carburante, sound per darci vibrazioni sincronizzate con il battito del nostro cuore. Metallo lucidato e vernice scintillante per farci fare la nostra figura e raccontare chi siamo, VERAMENTE, in ogni momento.

Per questo nel mio salone trovate le 1340 ed 1450 o le Harley che chiamo “pronte all'uso” come la 1596 .Scout, Chief ecc.

Non è nostalgia. E' magia, emozione. 50 chilometri orari, quinta marcia e sentire il rombo di una ripresa unica quanto indimenticabile.

Negli States, dove escono ogni giorno centinaia di modelli senz'anima non devono dimenticarsi che noi mettiamo la nostra per renderla UNICA. Sembrano aver dimenticato tutto questo. Io non l'ho dimenticato e cerco ogni giorno persone che, come me, rincorrano l'emozione e quel battito che si scatena ogni volta che una delle mie moto esce dal salone con un nuovo proprietario. Un nuovo amico che ha sposato la libertà, che ha trovato la SUA moto ideale.

Oggi abbiamo 40 moto in salone, ognuna con una personalità precisa e un modo diverso di compiere quel viaggio che ognuno di voi fa in modo uguale, ma diverso. Perché il viaggio è sempre nuovo, e personale, ma la meta è la stessa...

...La libertà.

Apache

  • Apache

Aggiornato il: 24 mag 2019

Superato L'atroce dubbio ed il fantasma del Rolex


E' passato un anno il 15 Luglio dal mio si alla INDIAN, credo che sia ora di dire

la mia sulla pur breve esperienza fatta.

Arrivo da aziende dove la squadra faceva grandi risultati, i corsi di comunicazione,

gli aggiornamenti tecnici, gli ispettori che insegnavano i piccoli trucchetti del mestiere.

Meeting dove si voleva imitare, ma sempre con grande rispetto.

Ho creato una piccola squadra che Mi ha permesso di entrare nello stretto giro della

piu' grande costruttrice di miti la Harley Davidson. Visto la mia "Tenera eta" non ho

voluto espormi sulla piazza delle UFFICIALI, avendo studiato Torino,Como,Milano ecc.

Mi sono limitato a stringere accordi con compagnie assicurative e partecipare alle aste

che quotidianamente vengono fatte, oltre ad una piccola presenza in una rivendita a

Miami, ed un salone a Danzica. Nel secondo anno ho venduto oltre 70 Harley, commettendo alcuni errori ma sono piu' le cose positive che le negative.

Come ho gia' detto dopo lungo tempo ho aderito al progetto INDIAN, pensando che

una grossa struttura con decine di milioni di euro fatti in Italia fosse gia' una squadra

fatta e finita.

E' un pensiero scritto a Mezzanotte del 3 Ottobre 2018.

In un anno ho apprezzato molti modelli, e li ho guidati all'oscuro di tutti. Da SOLO

Vi rendete conto che l'uscita del Bobber 1200 segna un epoca ? Questo motore che

e' in grado di sviluppare quasi 100 CV al semaforo, puo' fare impallidire tutti.

Gli abbinamenti dei colori il motore con 3 mappe inseribili dal guidatore e non sto ad

elencare il resto. Lunedì è stata presentata la FTR 1200 in due versioni, la chieftain presenta un allineamento dei fari fuori di testa, i colori Bianco Opaco ecc. ecc.

Ma la squadra dove e' ? Cani sciolti a rincorrere l'osso, Massimo non puoi passare

inosservato, cerca il merito di fare la squadra, metti tutti assieme, con il rispetto reciproco, non le gelosie reciproche.

Lo so che ti devi esporre FALLO, Devi urlare per i Ricambi, Per le Garanzie ecc.

Allora marcherai tutti punti che vuoi.

Hanno avuto 20 anni di monopolio il loro marketing era facile.

Usciamo su un giornale di settore con presenze a dir poco imbarazzanti, ognuno fa

quello che vuole, non puo' contare la singola vendita, ma l'ossatura della squadra.

INDIAN oggi e' sinonimo di alternativa, abbiamo moto che nessuno ha, costruite in

un modo eccelso, ed una persona che ha creduto in questo bussines, bene dimostriamogli che noi ci siamo, poi sono certo che TORO SEDUTO non perdera' l'occasione di fare dei passi per valorizzare i suoi puledri, facendo si che nel 2019

siano 400/500 le presenze degli Indiani in Italia, visto che i Cow Boy si sono trasferiti.

DOMANI POSTEREMO TUTTO SULLA FTR 1200

Ciao Apache Milano 4 Ottobre 2018 ore 00,29


HD Cycles Srl

Show Room: Via Monte Amiata n° 25 - 20089 Rozzano (MI)
Sede Legale: Via Resegone n°4 - 20089 Rozzano (MI) 

Telefono: 02 49526740

P.I. : 09733440961

Ingresso auto: Via Resegone 4, ampio parcheggio interno

Ingresso Bike: Viale Monte Amiata 25

  • Google Places Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Icona sociale

WILD AT HEART YOUR MOTORBIKE.